Lo sport è sicuramente uno dei canali più utilizzati da aziende ed agenzie di marketing per dare visibilità ai brand e per promuovere i prodotti da pubblicizzare: durante qualsiasi evento sportivo da ormai tantissimi anni si vedono pubblicità di brand appartenenti a ambiti diversi.

Chiaramente le soluzioni pubblicitarie utilizzate variano a seconda della tipologia di evento sportivo in cui vengono inserite: se pensiamo ad esempio al ciclismo vediamo che principalmente la pubblicità viene veicolata tramite l’abbigliamento dei ciclisti (maglie e pantaloncini sono ricoperti di tanti sponsor diversi), tramite i cartelloni e gli striscioni presenti durante il percorso e anche tramite gli archi presenti alla partenza e all’arrivo degli eventi (per i quali vengono utilizzati di frequente i gonfiabili personalizzati, ovvero strutture realizzate ad hoc a forma di arco e su cui sono presenti gli sponsor della manifestazione).

Passando invece al calcio, lo sport leader in Italia così come in tanti altri paesi del mondo, per dare visibilità ai brand delle aziende vengono utilizzate le maglie dei calciatori (fino ad anni fa ogni squadra aveva al massimo uno sponsor, adesso spesso sono più di uno) così come i cartelloni presenti all’esterno del rettangolo di gioco dove gli sponsor vengono alternati grazie a tecnologie che permettono di ruotare diversi sponsor a intervalli di tempo regolari.

Nel tennis invece si fa pubblicità utilizzando principalmente i cartelloni pubblicitari presenti intorno al rettangolo di gioco: non si utilizza invece l’abbigliamento dei tennisti stessi se non solo ed esclusivamente utilizzando i brand dei vari sponsor tecnici dei giocatori. Nel tennis le soluzioni pubblicitarie risultano quindi meno di impatto e meno evidenti in linea anche con la tipologia di sport stesso.

Passando invece alla Formula 1, dove gli sponsor che investono sono esclusivamente brand di importanza mondiale visto l’elevata visibilità che questo sport garantisce anche grazie al fatto che il giro di affari intorno ad esso è fra i più grandi del mondo, vediamo che per fare pubblicità vengono utilizzate sia le macchine che le tute dei piloti (che sono entrambe piene di sponsor cercando di sfruttare al meglio lo spazio). Oltre che tramite le macchine e le tute dei piloti, vengono anche utilizzati i cartelloni presenti intorno alla pista così come gli archi presenti all’arrivo e alla partenza delle corse. Stesso discorso per altri sport nell’ambito dei motori quali ad esempio la Moto Gp o altre varianti della Formula 1.

Nel basket anche in questo caso si ricorre a inserire gli sponsor sulle maglie degli atleti (di solito uno ma anche più di uno), e anche tramite soluzioni classiche quali i cartelloni presenti ai lati del terreno di gioco: stesso discorso anche per la pallavolo.

Come abbiamo visto le soluzioni pubblicitarie possono variare leggermente da sport a sport, ma ci sono elementi in comune che contraddistinguono tutti gli sport. Chiaramente poi non bisogna mai dimenticare che, oltre all’interno dell’evento, si ricorre ad utilizzare tv e radio per fare pubblicità durante lo svolgimento degli eventi stessi.