Sardegna: guida alle spiagge mozzafiato

Quando parliamo di spiagge belle in Italia è impossibile non pensare alla Sardegna, questa isola italiana ci offre spiagge da sogno che vale la pena di visitare!

La Sardegna è la seconda isola per grandezza italiana, è un meta turistica molto ambita proprio grazie alle sue spiagge da sogno. Sarà forse per la sua posizione geografica o per il clima leggermente diverso dal nostro ma quest’isola ci offre la possibilità di godere di spiagge meravigliose con sabbia bianca finissima, mare cristallino e dai colori puri ed intensi.

Le Spiagge più belle in Sardegna

Quest’isola si estende per chilometri ed ogni lato della sua costa merita di essere visitato ecco perché in quest’articolo vi indicheremo le 7 spiagge più belle in Sardegna da visitare assolutamente, ma se avete modo sarebbe meraviglioso organizzare un tour i luoghi più belli della Sardegna.

spiaggia mariuolu

Cala Mariolu

Questa spiaggia è situata in provincia di Oliastra offre un panorama unico. Il suo nome lo deve alla presenza della foca monaca e alla leggenda che racconta che i pescatori si vedevano rubato il pesce da poco raccolto da questa particolare foca. Le particolarità di questa spiaggia sono diverse, troviamo un fondale basso con acqua trasparente che lentamente diventa di un azzurro chiaro intenso e più avanti si intensifica in un blu scuro. La spiaggia è caratterizzata dalla presenza di sabbia bianca alternata a sabbia rosa che a loro volta si alternano alla presenza di sassolini bianchi, rocce e scogli.

sardegna

Cala Spinosa

Cala Spinosa è situata in provincia di Olbia-Tempio, la sua particolarità principale la troviamo nella caletta segreta creata da roccia granitica che si espande dal promontorio fino al mare. Il mare altra particolarità di questa punto della Sardegna presenta sfumature intense e particolari che vanno da ogni sfumatura di azzurro fino ad un verde smeraldo. Un posto incantato in cui rilassarsi ammirando lo spettacolo della natura.

Cala Coticcio

Nei pressi di Caprera sorge questa piccola spiaggia. Oltre ad essere una spiaggia spettacolare è anche ricca di storia, fu proprio qui che Garibaldi passo quasi 30 anni della sua vita ed è qui possiamo rinvenire diversi monumenti e reperti storici. La sua spiaggia è composta da sabbia finissima e bianchissima, viene circondata da rocce rosa che la chiudono sia da un lato che dall’altro ed il mare presenta ogni sfumatura di turchese. Anche qui l’acqua è cristallina ed è perfettamente visibile il fondale.

Cala Spinosa

Tuerredda

La spiaggia di Tuerreda si trova a pochi passi dall’isolotto Tuerredda, raggiungibile in pochi minuti di nuoto. La sua fama la deve al suo mare limpidissimo, dalle sfumature particolari e dalle temperature alte e dalla spiaggia ricoperta di vegetazione in particolare di macchia che emana profumi deliziosi.

La Pelosa

Una tra le spiagge più famose di tutta la Sardegna, la sua grande fama la resa una delle mete turistiche per eccellenza soprattutto nel periodo estivo. La Pelosa si trova a pochi passi da Stintino è circondata da vegetazione dalla forma particolare “ a ciuffo” , dalle dicerie popolari sarebbe proprio questo il motivo del suo nome particolare mentre per altri lo deve all’isolotto a pochi metri dalla spiaggia dove sorge la famosa torre di Pelosa. La sua fama la deve però ai suoi fondali che presentano colori particolari e differenti rispetto agli altri, la spiaggia rientra nella barriera naturale dei faraglioni di Capo Falcone.

stintino torre

Scoglio di Peppino

Un nome insolito per una spiaggia o per uno scoglio. Il nome di questo scoglio e della spiaggia vicinissima viene da una leggenda popolare che narra di un pescatore dal nome Peppino che passava i suoi momenti di riposo sullo scoglio a pensare e riflettere in totale armonia con la natura. Qui troveremo un panorama da cartolina, lo scoglio si integra perfettamente sia al mare che alla spiaggia bianca distaccandosi completamente dai colori soliti e dalle forme puntigliose che presentano in genere gli scogli. Il mare è di un celeste cristallino che avanzando verso il largo si intensifica fino ad un azzurro brillante.

Cala Goloritzè

Uno spettacolo della natura completamente incontaminato dall’uomo. Qui la vegetazione sorge incontaminata e indisturbata, immergersi in questa radura sarà un avventura piacevole con uno stupore continuo per i nostri occhi. È stata dichiarata sia Monumento Naturale della Sardegna che Monumento Naturale Italiano, la troviamo nei pressi di Ogliastra. Questa spiaggia si è creata naturalmente dopo una spiaggia e non è possibile raggiungerla a piedi ma solamente via mare. Qui è anche possibile trovare il famoso Falco della Regina.

Queste sono le spiagge più belle da visitare in Sardegna, ma la realtà è che quest’isola è da scoprire in ogni singolo punto perché in grado di regalare spettacoli incantati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *