Manca poco alla festa di San Valentino e viene spontaneo domandarsi come festeggiare il giorno degli innamorati nel migliore dei modi. Di solito il massimo regalo che si potrebbe fare al proprio partner è un viaggio, magari in una delle città più romantiche in assoluto quale Parigi.

La bellezza di Parigi

Passare la festa degli innamorati in un magico ristorante parigino, al tramonto con un panorama vuol dire non solo vivere un’sperienza mozzafiato ma vuol di re anche immedesimarsi in un certo qual modo in quei protagonisti che si anei film che in realtà si sono goduti Parigi e la sua dolcezza.

E la leggenda vuole che la capitale francese sia emblema dell’amore grazie al cosiddetto pozzo dell’amore (puit d’amour) sito tra la rue de la Grande Truanderie e la rue Pierre Lescot, nel quartiere Les Halles. Secondo alcuni fonti
il nome di “pozzo dell’amore” deriva dal regno di Filippo Augusto ed è legata alla storia di Agnès Hellebick che si gettò nel pozzo per un amore non ricambiato. Stando alla leggenda il fantasma della fanciulla si aggirava nei pressi del pozzo, e fece sèavento per diverso tempo. Motivo per cui ben preseyo divenne meta di pellegrinaggi per coloro che erano innamorati e avevano intenzione di giurarsi amore eterno.

Qualche anno dopo, durante la dinastia di Francesco I, un giovane innamorato, deluso e in preda allo sconforto si gettò nel pozzo, La sua vita fu salva e la donna per cui spasimava restò talmente colpita dal gesto che acconsentì a sposarlo.

Tuttavia con il regno di Luigi XIV, poiché la Chiesa non vedeva di buon occhio le pratiche pagane di pellegrinaggio, chiese che fosse distrutto, e così accadde.
Nel XVI secolo invece Jean-Aymar Piganiol, diene una spiegazione più veritiera secondo cui il pozzo si chiamava dell’amore perché i servitori, con il pretesto di andare a prendere l’acqua, si davano appuntamento con i loro amati.

Ma Parigi è romantica in ogni suo dove: Pont Alexandre III, le stradine del quartiere di Saint-Germain, gli Champs-Elysées o il quartiere della perdizione, senza mai dimenticare la Torre Eiffel. Qui ci sono le infinità di luci che illuminano la città e che la rendono bellissima. Artistico è poi il museo del Louvre, o ancora il Musée d’Orsay, che celebra l’impressionismo francese senza dimenticare il Centre George Pompidou che dà spazio alla creatività e alle performance dell’arte contemporanea.

GLa città può essere esplorata a bordo del Bateau Mouche, sulla Senna, che regala emozioni da brivido. Tra una foto e un caffè, Parigi regalerà alla coppia dei ricordi indelebili, e consentirà di vivere ad ampio spettro le strade meravigliosi e lo scorrere del fiume, con degli occhi completamente differenti: quelli dell’amore.

Il romanticismo a Praga

Ma l’amore e il romanticismo non sono solo tipicamente francesi, anzi anche Praga conserva un suo spirito romantico da fare innamorare.

Stando ad un mito, giungere sul territorio di Praga può consentire di vedere realizzato un proprio sogno. Quindi la città, emblema per antonomasia di idee di artisti e poeti, regala calde empozioni pur essendo una città climaticamente fredda: basta passeggiare a ridosso dei suoi ponti e giungere fino alle sue cento torri, nelle meravigliose chiese come il Duomo di San Nicola e  la Cattedrale di San Vito. 

E ancora per passeggiare mano nella mano con il proprio amato si può giungere fino alla Piazza della Città Vecchia, dove visitandi le chiese barocche e gotiche che sono intorno al monumento  religioso Jan Hus, e al cui centro si vede l’Orologio astronomico che ogni ora mette a disposizione la raffigurazione della processione di Apostoli.

Altri posti meravigliosi per gli innamorati

In Italia abbiamo il pieno del romanticismo nelle città tipo Verona, emblema vista la storia di Giulietta e Romeo: qui infatti troviamo un balconcino più famoso del mondo. Proseguendo il percorso si può giungere anche alla “Via dell’Amore” sita nelle Cinque Terre: una passeggiata lungo il mare che incanta gli innamorati.

Ma la terra a cuoricini per antonomasia è Saint Valentin, sulla Loira: si tratta di un villaggio che grazie al suo nome è diventata emblema dell’amore. E’ in questo modo che è nata la Maison des Amoreux, la casa degli innamorati, dove ci sono molto oggetti dedicati all’amore che potremmo dedicare alle persone che amiamo.