Pancia piatta : Tonificare gli addominali in 3 Step

Avere una pancia rilassata non è molto salutare oltre che antiestetico, infatti ciò ci porta involontariamente ad assumere una postura sbagliata, che influisce negativamente sulla schiena con conseguenti dolori lombosacrali.

Come fare gli addominali

Come accennato avere una pancia che si nota anche dai vestiti, ricordiamo le maniglie dell’amore e tutti i rotolini, è altamente antiestetico e soprattutto complica in maniera profonda il nostro shopping, dato che difficilmente ciò che ci piace ci sta anche bene. Per risolvere questo problema ed avere così, una bella pancia piatta, è importante curare prima di tutto l’alimentazione preferendo cibi sani ed ipocalorici ma alla dieta è indispensabile abbinare anche una sana attività fisica, esercizi mirati come ad esempio gli addominali.

Addominali

Ci sono diversi modi per praticare al meglio questi esercizi che vi permetteranno di rinforzare tutti i muscoli dell’addome, sia quelli inferiori che superiori o obliqui.

Ecco quindi i diversi esercizi da seguire:

  • I esercizio: da supini fate il movimento della bicicletta con le gambe rialzate leggermente da terra, in modo da contrarre l’addome. Tenete le mani dietro la nuca e  quando il ginocchio destro è flesso, accostate il gomito sinistro  e viceversa, ma state sempre attenti a  non inarcare la schiena.
  • II esercizio: restando sempre supini alzate le spalle da terra e saliti verso il centro girate il busto verso destra e poi verso sinistra prima andando verso il centro. Per questo esercizio è basilare la respirazione e l’attenzione a  non curvare la schiena e a non sforzare il collo. Questo esercizio è perfetto per gli addominali laterali  e quindi per le famose maniglie dell’amore.
  • III esercizio: con le ginocchia flesse, i gomiti bene aperti e le mani accostate alla nuca, sollevate le spalle contraendo l’addome, tenete il mento alto e rimanete in questa posizione per qualche secondo e poi con calma posate di nuovo le spalle a terra. Rifate questo movimento per  dieci volte.  Cercate di svolgerne almeno tre serie da dieci.
  • IV esercizio: tenete il braccio sinistro steso  a terra, quello destro dietro la nuca, e portate il gomito destro verso il ginocchio sinistro, tornate alla posizione primaria  e ripetete, in seguito  passate all’altra gamba. È importante fare bene la rotazione del  busto e non muovere solo il gomito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *