La maggior parte delle persone è in continua lotta con la bilancia. Vuoi per sgarri di alimentazione, vuoi semplicemente per la poca attività fisica, è facile mettere su kg senza rendersene conto. A volte poi, contribuiscono a farci ingrassare anche gli attacchi di fame motivo per cui è stata ideata una dieta che combatte la voracità nervosa e ci possa dunque aiutare a perdere sino a 3 kg al mese. Utilizzando degli alimenti mirati, magari che abbiano quanto più basso possibile il loro indice glicemico, partire o già abbastanza avvantaggiati.

Uno dei primi segreti per dimagrire tre chili al mese risiede quindi proprio nel seguire la dieta contro gli attacchi di fame. Questo rappresenta dunque una forma DJ mangiare non ferrea ma attenta che aiuta a tornare in forma nel minor tempo possibile ma soprattutto insegna a controllare la fame nervosa.

Perché ingrassiamo nonostante una dieta sana?

Capita molte volte che pure stando estremamente attenti a ciò che mangiamo, e pur seguendo una dieta sana ed equilibrata, abbiamo una tendenza strana ad ingrassare: la qual cosa viene provocata purtroppo da quei nervosi attacchi di fame che proprio non sappiamo tenere sotto controllo.

Inutile girarci intorno, in molti sanno di cosa stiamo parlando: quella strana tendenza e voglia irresistibile di addentare qualcosa: e se proprio sotto al mobile non c’è nulla di dietetico, il desiderio vorace ha il sopravvento. Tendiamo infatti a consumare tutti quegli alimenti calorici e ricchi di grassi che invece dovrebbero essere banditi dal nostro regime.

Come possiamo dunque provare a risolvere un simile problema imparando a controllare tra l’altro l’istinto di ruminare? Sicuramente come primo suggerimento c’è quello di tenere sempre a portata di mano dei cibi sani e che ci possano saziare in me che non si dica. Si tratta di alimenti ideali a tenere bloccata la fame e a permetterci di giungere sino al pranzo o alla cena senza andare a piluccare qua e là.

Arriviamo dunque al nocciolo della questione ovvero come funziona la dieta contro gli attacchi di fame.

Come prima cosa è importante tenere lontane le tentazioni, ovvero abolire dal frigo tutti gli stuzzichini iper calorici. Continuando su questo passo è poi importante il consumo durante la giornata di almeno cinque pasti, non tralasciando in nessuna situazione l’importanza degli spuntini di metà pomeriggio e metà mattina. 

Essi vanno infatti consumati in una qualsiasi tipologia di alimentazione purché siano nutrienti. Questo vuol dire che andranno bene frutta e verdura, proteine e carboidrati a volontà. In casa poi non dovremmo mai farci mancare bevande come tisane a base di erbe, che hanno il compito di ravvivare il metabolismo, rendendo migliore il funzionamento dell’intestino e la digestione, e in particolare l’acqua.

Dieta contro gli attacchi di fame

La dieta che combatte gli attacchi di fame è sicuramente fatta di apporti ipocalorici ed equilibrati che consentono il consumo di molti snack salutari che tengono a bada la fame. A colazione si dovrebbero mangiare sempre fette biscottate integrali con miele, uno yogurt bianco e una tazza di tè verde; proseguendo con il pranzo sì al consumo di riso integrale con pomodorini e zucchine, accompagnato da un contorno di verdure grigliate. A cena possono essere consumate le proteine vegetali, con una zuppa di legumi misti e crostini di pane integrale, accompagnati da verdure al vapore condite con un filo di olio extravergine d’oliva.

Fra un pasto e l’altro e andrà bene come abbiamo detto snack e spuntini. In questo caso potremo placare la fame come , in particolari le mandorle e le noci, ricche di Omega 3, vitamine e proteine, ottime per migliorare la salute del cuore e tenere sotto controllo i livelli di colesterolo.

Consumare frutta fresca

Sì a largo consumo di frutta fresca, che contiene fibre, che non rendono pesanti l’intestino e regalano una sensazione di sazietà. In più la frutta si può portare con sè anche quando andiamo a lavoro. Andranno bene sia frutti di bosco, che fanno bene alla circolazione e hanno pochissime calorie, ma anche il pompelmo, che è un ottimo alleato contro la cellulite. E infine mai abbandonare frutti come la mela, piena di antiossidanti, e la pera, che è piena di sostanze nutritive.

Se si ha poi voglia di uno snack un po’ più sfizioso si possono mangiare le olive, ricche di grassi “buoni” e ideali per combattere il colesterolo, ma anche il caro yogurt magro.