Barcellona una città da visitare e amare

Se ancora non siete stati a Barcellona, in Spagna, non perdete tempo e prenotate il primo biglietto utile! Per la ricchezza artistica, per il buon cibo, per la vitalità e la cortesia dei suoi abitanti, per la sua vita notturna ma anche per il relax che sa offrire, Barcellona si prospetta come una città unica, inimitabile e non a caso meta di migliaia e migliaia di turisti che la affollano ogni anno, particolarmente nei mesi estivi.

gaudi

Barcellona: cosa vedere, cosa fare

Innanzitutto, non potete perdervi una passeggiata su La Rambla, la strada principale della città, in cui numerosi artisti di strada e musicisti si ebiscono con insolita bravura e con una dolcezza e simpatia disarmanti. Qui, la leggenda vuole che bevendo alla fontana di Canaletes, il ritorno in città sia assicurato!
Barcellona è famosa per essere una città straordinaria dal punto di vista architettonico, grazie soprattutto al Barrio Gotico (il quartiere gotico proprio a ridosso della Rambla) e alle straordinarie opere di Gaudì, architetto visionario e geniale che ha abbellito la città, rendendola unica al mondo.

E’ sua l’opera incompleta, la Sagrada Familia, una cattedrale unica al mondo. Dimenticate tutte le chiese che avete visto fin’ora: la Sagrada Familia vi donerà un’emozione senza pari, sebbene vi sconsigliamo di pagare il costoso biglietto di ingresso per ritrovarvi in…un cantiere!

Sono opera di Gaudì anche la Casa Pedrera e il Battlò, che vi daranno una visione nuova ed unica dell’architettura, così come il fantastico Park Guell, sempre progettato dal grande artista.

Imperdibile, a proposito di grandi artisti , il Museo di Picasso, dove lo speciale rapporto tra l’artista e la città si sostanzia in più di 35.000 opere tra tele, disegni e bozzetti.

prco guell

Barcellona: dove andare

Dopo aver passeggiato sulla Rambla, visitato la Boqueria, il più grande mercato della città, aver ammirato la Cattedrale di Barcellona ed esservi incantati nelle atmosfere di Barceloneta, il caratteristico quartiere dei pescatori, vi consigliamo di ristorarvi con una bella cena a base di sapori tipicamente catalani e prepararvi alla notte. Tra locali notturni, bar o anche semplicemente tanti giovani riversi in strada, la movida ha reso Barcellona famosa ed indimenticabile come e forse più di tutte le sue opere d’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *