Trasloco con animali: come farlo senza traumatizzarli

Cambiare casa con i nostri pelosi

Moltissime famiglie posseggono un animale da compagnia, generalmente si tratta sempre di un cane o di un gatto o di più cani e di più gatti.  Oppure di entrambi, ma ci sono molte famiglie che posseggono anche animali di altre specie nell’elenco possiamo trovare:  serpenti, furetti, conigli, iguana, tartarughe, pesci, e molto altro, ovviamente per chi possiede un animale domestico quando è il momento di traslocare deve anche pensare al suo amico a quattro zampe, come prepararlo a un cambiamento così radicale e anche a come trasportarlo nella nuova casa,  alcuni animali a seconda della loro specie sono tenuti negli acquari nelle gabbiette o interrare i chiusi quindi traslocare diventa anche molto semplice e rapido è in linea di massima l’animale stesso nemmeno se ne accorge perché è nel suo ambiente e nel suo ambiente rimane

 

Vari tipi di animali

Ovviamente il discorso diventa più complesso quando si parla di animali che vivono e circolano liberamente dentro l’appartamento dentro a una villa. Infatti per il cane o per il gatto non è così semplice. Ad esempio se si abita in una città grande come Milano gli animali solitamente passano gran parte del loro tempo chiusi dentro la propria casa, dove si sentono al sicuro dove conoscono ogni angolo, ogni odore, questo discorso vale più per il gatto che non per il cane,  che all’interno di un appartamento in città praticamente passa tutta la sua vita, senza conoscere la strada, le automobili e tutto quello che può essere l’esterno;  quando ci si rivolge  ha una ditta di traslochi a Milano  bisogna sempre fare presente immediatamente che si possiedono degli animali,  poiché in caso di acquari,  gabbiette, o terrari chiusi,  gli addetti al trasloco dovranno prestare molta attenzione a spostare le case dei nostri piccoli amici.

 

Trasloco con cani e gatti

Avvisare per tempo il personale addetto al trasloco è doveroso poiché la presenza di animali può comportare anche una maggiorazione del costo del trasloco stesso,  per via dell’utilizzo di mezzi o strumenti appositi allo spostamento degli animali.  Effettuare un trasloco con cani e gatti ci deve rendere consapevoli del fatto che anche per gli animali può essere un trauma,  anche se noi non ce ne rendiamo conto nell’immediato,  gli animali sono affezionati al loro padrone è vero ma anche la loro casa,  dove sono cresciuti dove sono quasi sempre  stati accolti da piccoli,  e dove hanno passato buona parte della loro esistenza,  staccarli di improvviso dal loro ambiente può creargli stress e problemi di salute.  Per un animale può essere un vero problema psicologico ritrovarsi all’improvviso in una casa che non conosce,  anche se il padrone è accanto a lui e anche se tutti gli oggetti e le cose che  conosce lo hanno seguito.  In effetti non sappiamo come un animale può reagire quindi è bene prendere dei provvedimenti iniziali e adeguarsi a determinate regole per effettuare un trasloco sicuro è poco traumatico per i nostri amici pelosi.  Ad esempio nel caso si possiede un cane e si debba cambiare casa,  potrebbe essere un aiuto psicologico per l’animale coinvolgerlo nel trasloco portando nella nuova casa qualche oggetto a lui caro. Per esempio qualche gioco,  il suo cuscino preferito o altro,  e fargli capire che quella sarà la nuova abitazione dove vivrà insieme a voi.

Oggetti e strategie

Portare nella nuova casa tutti i suoi oggetti,  le ciotole,  la cuccia,  e i suoi giochi,  immediatamente,  e tutto quello che ha un impressing olfattivo  per lui,  lo può aiutare a superare il trasloco con serenità;  in caso di trasloco con gatto bisogna ricordarsi che il gatto è un osso molto duro,  si lega tantissimo al luogo nel quale vive quindi dobbiamo già aspettarci che reagirà abbastanza male al cambiamento,  in effetti il gatto nella nuova casa potrebbe reagire con dispetti,  con un comportamento differente dal solito,  con il rifiuto del cibo,  graffiando magari mobili,  o comportandosi da vero teppista.   Per evitare queste problematiche bisogna agire prima del trasloco vero e proprio,  e preparare il nostro micio ad affrontare un cambiamento così drastico è traumatico per lui L’ideale sarebbe portarlo a fare un giro nella nuova casa prima del trasloco,  portare con sè come per il cane oggetti giochi cuccia cuscini e tutto quello che il gatto ama e intriso del suo odore; dopo questo primo sopralluogo nella nuova casa per il gatto il trasferimento dovrebbe essere meno difficile e nel giro di qualche giorno lo osserverete esplorare la nuova casa con spirito curioso e piano piano si adatterà anche a lui al nuovo ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *