Il sogno mondiale delle non favorite

Battute finali per il campionato di calcio di Russia 2018. Sulla strada per il trionfo sono rimaste 4 squadre europee: la Francia, l’Inghilterra, il Belgio e la Croazia. I match sono tutti su promorally.it e le statistiche hanno tra le favorite proprio la Francia e l’Inghilterra. La storia di questo mondiale è stata caratterizzata dall’adozione da parte dei tifosi italiani di un club da tifare sino alla fine. Le scelte, nei primi giorni di competizione sono state valutate su tre grandi linee: tifare contro le squadre avversarie storiche dell’Italia, adottare un’outsider, una squadra non tra le favorite ma non lontana dal poter alzare l’ambito trofeo, o adottare una squadra con giocatori che militano nel campionato italiano e nella propria squadra del cuore. A giochi in corso e a quattro squadre sembrerebbe che per il sogno mondiale delle non favorite la scelta sia tra Belgio e Croazia. Vediamo insieme i club

Belgio, pronta per il mondiale?

Il Belgio è una squadra che ha dimostarto contro il Brasile di bilanciare magistralmente tattica e fantasia dei propri uominizi, Hazard, Lukaku, Mertens sembrerebbero in gran forma. Una formazione che vede Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Carrasco, Fellaini, Witsel, Chadli; de Bruyne, E. Hazard; Lukaku, può arrivare a vincere il mondiale? Non ce ne vogliano Francia e Inghilterra ma ci speriamo!

Croazia, derby d’Italia tra Inter e Juve

La Croazia ha svolto fino a questo momento un campionato mondiale da veri lottatori. Argentina spazzata via come una squadra qualsiasi e fasi finali difese con i denti e sino all’ultimo decise  poi ai rigori contro Danimarca e Russia, dove il gande protagonista è stato proprio il portiere Subasic. La formazione, trainata da Modric, Rakitic e gli “italiani” Mandzukic,  Perisic, Brozovic e Pjaka, sembrerebbe il perfetto incontro tra sogno e coppa alla meno favorita. Un sogno grande che sarebbe doppio per noi italiani, non muovendo affatto gli equilibri delle nazionali con più trofei e lasciando tutto come 4 anni fa, cosa che di fatto potrebbe non farci maledire più di tanto la nostra mancata partecipazione. Per la parte romantica del calcio che deve esistere, per questo e tanti motivi, forza Croazia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *